cerca CERCA
Sabato 01 Ottobre 2022
Aggiornato: 09:26
Temi caldi

Notizie Flash: 3/a edizione - L'economia (5)

02 gennaio 2014 | 19.02
LETTURA: 1 minuti

Roma. Nazionalizzare subito il Monte Paschi di Siena, che altrimenti rischia di diventare "agnello sacrificale" per la Germania. A chiederlo è Beppe Grillo, con un lungo post sul suo blog. "Il bubbone di Siena - scrive - è esploso nei giorni scorsi. In assemblea la Fondazione del Mps col 30% rappresentava la maggioranza degli azionisti. Grazie a ciò ha rinviato a giugno l'aumento di capitale da tre miliardi di euro entro gennaio proposto dal management e garantito da un consorzio di banche. Il rinvio di sei mesi comporta una serie di conseguenze, è bene conoscerle per evitare il solito attendismo all'italiana foriero di disastri. Il rinvio dell'aumento significa il rinvio del rimborso dei tre miliardi e rotti di euro dei 'Monti bond' concessi dallo Stato. Lo spostamento di data a giugno - scrive Grillo - rischia di far saltare l'aumento se le condizioni di mercato, dopo le elezioni europee, saranno meno favorevoli di quelle attuali. Cosa probabile perché con il prossimo 'stress test' che valuterà il rischio delle banche europee da parte della Bce, premessa per l'Unione Bancaria, molte banche faranno ricorso ad aumenti di capitale. Mps si troverà così in un periodo di forte affollamento di aumenti di capitale". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza