cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 23:15
Temi caldi

Notizie Flash: 1/a edizione - L'estero (5)

02 gennaio 2014 | 13.01
LETTURA: 1 minuti

Damasco. L'Esercito siriano elettronico, un gruppo di hacker che sostiene il regime del presidente Bashar al-Assad, ha annunciato di aver hackerato Skype, il programma che consente di effettuare videochiamate gratuite tramite Internet. Il gruppo, che nei mesi scorsi aveva hackerato alcuni siti Internet di informazione occidentali, come quello del Washington Post, della Bbc e dalla Cnn, ha pubblicato messaggi contro la sorveglianza, dicendo ad esempio di non usare il servizio di e-mail di Microsoft, proprietario di Skype. ''Stanno monitorando i vostri account e mandando i dati ai governi'', recita il messaggio.''Non usate le e-mail di Microsoft (hotmail, outlook). Stanno monitorando i vostri account e vendendo i dati ai governi'', hanno postato gli hacker sull'account Twitter di Skype. Il post è stato ora rimosso. Skype ha ammesso di essere stato hackerato, ma ha detto che ''nessuna informazione degli utenti è stata compromessa''. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza