cerca CERCA
Lunedì 26 Settembre 2022
Aggiornato: 19:54
Temi caldi

Notizie Flash: 1/a edizione - L'interno (8)

02 gennaio 2014 | 13.02
LETTURA: 1 minuti

Roma. “Sulle riforme servono coraggio e coerenza e su questo il Nuovo Centrodestra ha dato seguito immediato e senza incertezze. Ma non va così per tutti. Dispiace vedere Silvio Berlusconi, che fino ad alcune settimane fa è stato appassionato sostenitore delle riforme, così lontano da quel coraggio. E dire che, come altre volte ha dimostrato, il senso dello Stato non gli mancherebbe, solo che abbandonasse la pulsione demolitoria da oppositore tattico”. Lo scrive in un editoriale su 'Il Tempo' il presidente di Nuovo Centrodestra, Renato Schifani. All'Italia e allo stesso Cavaliere "oggi servono soltanto strategie generose e risolutive. Sì, anche a lui - rimarca Schifani - che invece oggi invoca il voto immediato e sembra dimenticare che la sua incandidabilità e la ancora più pesante sua impossibilità a partecipare attivamente alla campagna elettorale porterebbero il centrodestra alla sconfitta, nessun vincitore in grado di governare e quindi l'Italia al collasso economico”.“No, oggi il coraggio delle riforme e la strategia generosa a favore degli italiani sono gli unici concetti che la politica- e il Nuovo centrodestra è nato per questo - possa indossare senza rischi e, mi si passi il peso verbale, senza rossore”, conclude Schifani. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza