cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 15:16
Temi caldi

Giochi: al via oggi il concorso per la realizzazione del logo 'No slot'

26 marzo 2014 | 16.31
LETTURA: 1 minuti

Beccalossi, occasione per combattere ludopatia e stimolare creativita' ragazzi

Milano, 26 mar. (Adnkronos) - "Parte ufficialmente oggi il concorso per la realizzazione del logo regionale 'No slot', riservato agli studenti di tutte le scuole superiori e professionali della Lombardia. È una bella occasione per stimolare la creatività dei nostri ragazzi ma, soprattutto, per fare discutere nelle classi dei rischi legati al gioco d'azzardo patologico". Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore al Territorio della Regione Lombardia, annunciando l'apertura dei termini per la presentazione degli elaborati tra i quali verrà scelto il logo che diventerà il simbolo della lotto regionale alla ludopatia.

Il concorso rimarrà aperto fino al 15 maggio ed è riservato a tutti gli istituti scolastici e formativi lombardi di secondo grado, che potranno inviare le loro proposte tramite il sito www.concorsonoslot.regione.lombardia.it. Il vincitore riceverà premi per un valore di 6mila euro, mentre il secondo e il terzo classificato riceveranno rispettivamente 4mila e 2mila euro. I premi consisteranno in materiale didattico culturale, materiale informatico e fotografico o in servizi per il tempo libero e lo sport, per un valore corrispondente alla cifra vinta.

"La scelta di riservare il concorso alle scuole -prosegue Beccalossi- è finalizzata a sensibilizzare gli studenti sui rischi del gioco, che anche tra i più giovani si sta diffondendo in modo preoccupante, con dati che confermano il rischio di deriva patologica per l'11% dei minori. Il concorso è parte integrante dei provvedimenti contro il gioco d'azzardo patologico contenuti nella legge regionale di Regione Lombardia. Un provvedimento pienamente operativo che sta già ottenendo i primi risultati sul territorio e che desidero diffondere il più possibile. Proprio per questo -conclude l'assessore- da settimana prossima inizierò un ciclo di incontri in tutte le province per confrontarmi con i sindaci e aiutarli ad applicare le norme nei loro Comuni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza