cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 20:54
Temi caldi

Sicurezza: Mazzetti (Ugl), ok impegno Alfano ma senza fatti sara' mobilitazione

26 marzo 2014 | 11.30
LETTURA: 1 minuti

Roma, 26 mar. - (Adnkronos) - “Prendiamo atto degli impegni assunti dal ministro Alfano sullo sblocco del contratto e degli automatismi stipendiali, riordino delle carriere, riorganizzazione dei presidi di Polizia e delle politiche abitative, ma aspettiamo i fatti: senza risposte concrete, sarà mobilitazione”. Lo dichiara in una nota il segretario nazionale dell’Ugl Polizia di Stato, Valter Mazzetti.

“Nell’incontro che si è tenuto ieri, abbiamo ribadito la nostra netta contrarietà al progetto di chiusura irrazionale dei presidi predisposto dai vertici della Polizia di Stato, in particolare degli Uffici distaccati e delle sedi di Autorità locali di Polizia di Stato - ricorda Mazzetti - Inoltre, abbiamo evidenziato la necessità di sbloccare, immediatamente, il tetto salariale, i contratti di lavoro e gli automatismi stipendiali, procedendo all’approvazione della legge delega sul riordino delle carriere entro il prossimo mese di aprile”.

Il segretario dell'Ugl Polizia ricorda gli impegni assunti dal ministro dell'Interno: ''sollecitare, in tempi brevi, il ministero per la Semplificazione e la Pubblica amministrazione affinché sia avviato il tavolo sul rinnovo contrattuale che gli agenti attendono, ormai, dal 2009; procedere all’approvazione di una legge delega per il riordino delle carriere individuando nuove risorse, per fissare le nuove dotazioni organiche dei ruoli ordinari e tecnici della Polizia; prevedere in tempi brevi un nuovo confronto sulla riorganizzazione dei presidi di Polizia che coinvolga tutte le Forze di Polizia in identica misura e che non ‘violenti’ le aspettative e le professionalità acquisite nel tempo dal personale; avanzare un serio progetto in materia di politiche abitative per gli agenti della Polizia”. “Attendiamo dunque che, nei tempi richiesti, questi impegni si traducano in atti concreti a tutela della categoria. Altrimenti - conclude Mazzetti - siamo pronti alla mobilitazione generale”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza