cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 07:49
Temi caldi

Torino: 'kaki della pace' arriva in carcere, sopravvisse a bomba Nagasaki

26 marzo 2014 | 12.34
LETTURA: 1 minuti

Al Lorusso e Cotugno sara' piantumato seme 'erede' di albero reduce dall'atomica

Torino, 26 mar. (Adnkronos Salute) - Venerdì 28 marzo, nella Comunità Arcobaleno per detenuti tossicodipendenti della Casa circondariale Lorusso e Cutugno di Torino, si celebrerà la piantumazione del 'kaki di Nagasaki'. E' una tappa del 'Kaki tree project', progetto internazionale ideato in Giappone per sensibilizzare sul tema della pace, utilizzando come valore simbolico il 'kaki della pace di Nagasaki', pianta sopravvissuta all'esplosione nucleare del 9 agosto 1945. Dai suoi frutti il botanico giapponese Masayuki Ebinuma riuscì nel 1994 a ottenere semi, da cui nacquero le pianticelle di kaki di 'seconda generazione'.

Nel 1995, dalla collaborazione con l'artista giapponese Tatsuo Miyajima - ricorda l'Asl Torino 2 in una nota - è nata l'idea di collegare le pianticelle di kaki ai bambini e agli adulti attraverso l'arte, per sostenere il messaggio di pace e rinascita. E il progetto, partito da Nagasaki e sviluppatosi nelle scuole elementari di varie località giapponesi, si è diffuso in tutto il mondo ed è in continua espansione.

Il Servizio dipendenze-area penale del dipartimento Dipendenze 1 dell'Asl To2, di cui è responsabile Enrico Teta, ha colto il profondo significato del 'Kaki tree project', sostenendo il progetto della piantumazione del kaki di Nagasaki all'interno della comunità per tossicodipendenti Arcobaleno del carcere torinese. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza