cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 03:13
Temi caldi

Lavoro: Isfol, dopo corso formazione professionale 1 giovane su 2 occupato

26 marzo 2014 | 14.36
LETTURA: 1 minuti

Ma solo in pochi a tempo indeterminato (28% maschi e 23% donne)

Roma, 26 mar. (Adnkronos/Labitalia) - I percorsi triennali di Istruzione e formazione professionale (Ifp) continuano a rappresentare in tempi di crisi un buon canale di accesso al mercato del lavoro: a distanza di più di 3 anni dalla qualifica lavora 1 giovane su 2. Lo rileva l'Isfol, sottolineando però che nel tempo ci siano stati dei peggioramenti: rispetto alla precedente indagine di 3 anni fa, infatti, la percentuale degli occupati cala del 9%.

Questa situazione di più diffusa fragilità sul versante lavoro traspare anche dal dato relativo alla disoccupazione: a tre anni dalla qualifica risulta disoccupato il 42% del campione (contro il 27% della precedente indagine). In formazione e studio risulta il 6,6% dei giovani (contro il 9,7%). Solo l'1,3% è inattivo (contro il 4%).

Tra gli occupati l'85,6% risulta dipendente, l’8% è autonomo e il 6,4% ha un contratto atipico. La forma contrattuale più diffusa tra i lavoratori dipendenti è l'apprendistato: quasi il 35% dei maschi e oltre il 39% delle donne. Un quarto dei dipendenti ha un contratto a tempo determinato. Ciò conferma che l'ingresso nel mercato del lavoro è segnato quasi generalmente da rapporti di lavoro instabili. Ha un rapporto da dipendente a tempo indeterminato circa il 28% dei maschi e il 23% delle donne, percentuale per entrambi i sessi inferiore di circa 6 punti percentuali rispetto all'ultima rilevazione. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza