cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 07:31
Temi caldi

Notizie Flash: 1/a edizione - L'estero (8)

26 marzo 2014 | 12.38
LETTURA: 1 minuti

Roma. La strada che l'Italia ha ormai scelto per risolvere il caso marò è quella della "internazionalizzazione". Lo ha ribadito il commissario straordinario del governo per il caso marò, Staffan De Mistura, spiegando che è stata avviata una "iniziativa internazionale" che "dovrebbe produrre effetti concreti nel giro di un mese, massimo". De Mistura, che è intervenuto davanti alle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato, ha spiegato di non voler fornire troppe informazioni su questa iniziativa, "anche per non rendere troppo formale una posizione che è ancora in formazione" e perchè "da parte della controparte ci potranno essere delle contromosse".Il commissario straordinario ha spiegato che in passato, quando l'India aveva promesso un processo rapido da concludere in tre mesi, l'Italia era aperta anche a questa ipotesi. Ma ora che questa ipotesi è tramontata, l'Italia ha scelto "senza ambiguità" la strada dell'internazionalizzazione e ha lavorato "in tutti consessi internazionali a questo scopo". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza