cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 08:28
Temi caldi

Province: De Mita (Udc), fiducia atipica, lealta' a governo non e' servilismo

26 marzo 2014 | 14.31
LETTURA: 1 minuti

Roma, 26 mar. (Adnkronos) - "Dubito che sia corretta la fiducia chiesta dal governo sul Ddl Delrio. La richiesta di fiducia, costituzionalmente atipica, si spiega in quanto legata ad atti di gestione e di amministrazione del governo, che ne qualificano la sua azione ed il legame con la sua maggioranza. Ma non si spiega sulle questioni che attengono alle istituzioni che, per contenuto e rilievo, non possono motivarne la richiesta". Lo dichiara Giuseppe De Mita, deputato dell’Udc e vicepresidente del gruppo 'Per l’Italia' alla Camera.

"Sotto il profilo politico –aggiunge– c'è poi la stranezza che da un lato si dice che le riforme vadano fatte con una maggioranza più ampia e dall'altro si pone la questione di fiducia proprio sul terreno istituzionale. In questi termini si sta perdendo l'occasione di correggere un testo i cui limiti non sono legati, come si racconta, alle Province, ma all'abnormità per numero e competenze delle Città metropolitane, che costeranno molto di più dei risparmi sperati. Dovremmo abituarci tutti a ritenere che la diversità di opinioni è una ricchezza che aiuta a fare meglio le leggi e che la lealtà al governo non può ridursi a servilismo", conclude De Mita.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza