cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 22:02
Temi caldi

Esercito: domani disinnesco bomba d'aereo in provincia di Chieti

27 marzo 2014 | 17.38
LETTURA: 1 minuti

L’Aquila, 27 mar. (Adnkronos) - Domani avranno inizio le operazioni di disinnesco e brillamento di un ordigno inesploso risalente al 2° conflitto mondiale rinvenuto nel comune di Cupello, in provincia di Chieti. Responsabile delle operazioni sarà un team di artificieri specialisti dell’11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia, della Brigata “Pinerolo”, che ha competenza sul territorio. lo riferisce una nota dell'Esercito.

La bomba del peso di 250 libbre, dotata di una spoletta di testa armata, è di fabbricazione americana ed è stata rinvenuta casualmente durante alcuni lavori di scavo ordinati dalla Prefettura di C per una perizia su una conduttura idrica. L’intervento dei genieri è stato richiesto dalla stessa Prefettura al 2° Comando delle Forze di Difesa (2°Fod) di San Giorgio a Cremano (Na) che ha interessato il personale dell’11° Reggimento competente per territorio.

A seguito della ricognizione e delle valutazioni del Nucleo Specializzato la Prefettura ha disposto lo sgombero degli edifici e delle strade e l’evacuazione del personale residente per un raggio di 300 metri dal luogo del ritrovamento dell’ordigno. Negli ultimi 10 anni gli artificieri dell’Esercito hanno condotto oltre 30.000 interventi di bonifica su tutto il territorio nazionale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza