cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 05:43
Temi caldi

Torino: inchiesta caraffe acqua filtrata, si andra' a processo

27 marzo 2014 | 17.35
LETTURA: 1 minuti

Torino, 27 mar. (Adnkronos) - Si andrà a processo per la presunta pericolosità per la salute delle caraffe per il filtraggio dell'acqua usate in molte case per "depurare" l'acqua del rubinetto. Il pm Raffaele Guariniello, che aveva un fascicolo aperto, ha chiesto il giudizio immediato per il rappresentante legale della Brita Italia con l'accusa di immissione sul mercato di prodotti pericolosi per la salute. Secondo le indagini la caraffa filtrante modello Marella della Brita rilascerebbe nell'acqua filtrata ioni di ammonio in quantità superiore al massimo di 5 milligrammi per litro consentiti. Anche iodio e potassio sarebbero presenti nell'acqua filtrata con valori troppo alti. Il processo si aprirà il 9 giugno 2015.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza