cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 11:18
Temi caldi

Enel: Venezia, primo giorno di lavoro per neo assunti alla centrale di Fusina

27 marzo 2014 | 17.33
LETTURA: 1 minuti

Da inizio anno sono 25 i giovani entrati in servizio nell'impianto veneziano

Venezia, 27 mar. (Adnkronos) – Provenienti dalla provincia di Venezia e dai comuni limitrofi, meno di trent’anni, diploma di Perito Industriale o di Maturità Tecnica Professionale con specializzazione meccanica, elettrica, elettronica o chimica. E’ questa la carta d’identità dei 25 nuovi assunti alla Centrale Enel di Fusina, una decina dei quali hanno preso servizio in queste ore. Molta soddisfazione, ma anche un pizzico di tensione era presente nei volti dei giovani dell’entroterra veneziano che hanno firmato il contratto di assunzione, accolti ufficialmente dai responsabili di Enel Produzione.

“Con l’ingresso dei nuovi dieci colleghi – sottolinea Fausto Bassi, responsabile Enel Produzione, Unità di Business di Fusina – completiamo il piano di assunzioni che dal 2009 ad oggi ha portato ben 71 nuovi giovani diplomati, 25 dei quali nell’ultimo trimestre, a far parte della squadra che ogni giorno lavora presso l’impianto termoelettrico ‘Andrea Palladio’ di Fusina. Le nuove assunzioni sono in linea con il programma di sviluppo delle risorse necessario per garantire il ricambio generazionale e sostenere i piani di sviluppo aziendale".

"La centrale Enel di Fusina non è soltanto un impianto strategico, luogo di ricerca, innovazione e sperimentazione nel segno della sostenibilità: con queste nuove assunzioni –conclude Bassi – l’impianto conferma e rinnova il proprio patto di collaborazione con il territorio, nel segno di una politica di attenzione ai giovani e dello sviluppo economico e professionale delle nostre comunità". Proprio per la sua particolarità la centrale di Fusina rientrerà tra i siti del veneziano visitati da una delegazione di europarlamentari, in particolare da alcuni componenti della Commissione Itre – Industria, Ricerca, Energia che svolge un ruolo fondamentale nella politica industriale dell'Unione europea. Nella delegazione sarà presente anche la Presidente della Commissione stessa, Amalia Sartori.(segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza