cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 03:01
Temi caldi

Mafia: Brunetta, anche per pm antimafia dubbi e perplessita'

27 marzo 2014 | 13.32
LETTURA: 1 minuti

Roma, 27 mar. - (Adnkronos) - “In merito alla proposta di legge sul voto di scambio politico-mafioso, e in particolare sull’articolo 416-ter, cominciano ad emergere perplessità e dubbi bipartisan. La posizione di Forza Italia è ormai nota: il testo così come modificato dal Senato è inaccettabile e per quanto ci riguarda bisogna tornare allo spirito del provvedimento approvato alla Camera lo scorso 16 luglio". Lo afferma in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, secondo cui "dal dibattito di ieri a Montecitorio è altrettanto chiara la posizione di Nuovo centrodestra e di Scelta civica che, pur facendo parte della maggioranza guidata da Matteo Renzi, chiedono una diversa formulazione del testo".

Allo stesso tempo, aggiunge Brunetta, "come emerge anche da autorevoli organi di informazione, anche tra i pm antimafia sta crescendo il fronte di chi ritiene inadeguato il testo approdato alla Camera. I pubblici ministeri vogliono strumenti effettivamente efficaci e giuridicamente trasparenti, non un provvedimento pieno zeppo di crepe e sbavature che viene giudicato da Gaetano Paci, pm di Palermo aderente a Magistratura democratica ‘talmente indeterminato e ambiguo da rendere la norma incostituzionale’.

E le stesse perplessità "vengono espresse dal pm di Napoli Fabrizio Vanorio, da Stefano Musolino, titolare di diverse inchieste sulla ‘ndrangheta a Reggio Calabria, e dal giurista palermitano Costantino Visconti, solo per citarne alcuni. Dubbi che coinvolgono tanto i pm di trincea quanto la procura nazionale antimafia. A questo punto delle due l’una. O Forza Italia e i pm antimafia sono tutti impazziti, o il Pd è ipocrita e non conosce in modo approfondito la materia. Chiediamo una risposta tecnica alla giovane Pina Picierno, professionista della retorica antimafia, che evidentemente ha le idee un po’ confuse”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza