cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 07:31
Temi caldi

Carceri: Censis, aumentano i giovani adulti nelle strutture di detenzione

28 marzo 2014 | 13.32
LETTURA: 1 minuti

Sono piu' di 8.000, per il 61% maschi italiani, il furto il reato piu' frequente

Roma, 28 mar. (Adnkronos) - Aumentano i giovani adulti (18-21 anni) nelle strutture di detenzione. Sono più di 8.000, per il 61% maschi italiani. Furti (26%), lesioni (14%), rapine (11%) e stupefacenti (8%) i reati più frequenti. Sono alcuni dei dati analizzati nella ricerca "Giustizia e giovani adulti", condotta dal Censis, con la collaborazione della Fondazione Don Luigi Di Liegro, per conto del Dipartimento per la Giustizia Minorile-Ufficio Studi, ricerche e attività internazionali.

Le persone sotto i 21 anni in carico ai servizi della giustizia minorile al 1° gennaio 2012 sono 13.500. Di questi, i giovani adulti (18-21 anni) rappresentano il 61% (più di 8.000), per oltre il 50% presi in carico prima del compimento dei 18 anni. Tra quelli presenti negli istituti penali per minorenni (1.252), i giovani adulti rappresentano il 26%, mentre erano il 23% nel 2009 e il 16% nel 2008.

Dal punto di vista anagrafico, si tratta per il 61% di maschi italiani, per il 30% di maschi stranieri, per l’1% di femmine italiane e per il 7% di femmine straniere. La presenza media giornaliera nel 2012 è stata di 241 minorenni e 2.267 giovani adulti. Il 67% dei giovani adulti è in custodia cautelare, a fronte del 18% dei minorenni. I reati più frequenti sono i furti (26%), le lesioni volontarie (14%), le rapine (11%) e gli stupefacenti (8%). (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza