cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 20:48
Temi caldi

Ora legale: l'esperto, falso problema per salute (2)

28 marzo 2014 | 13.34
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos Salute) - Per queste patologie, prosegue Peverini, "spendiamo ogni anno diversi miliardi di euro, da 3 a 6 secondo stime molto difficili da effettuare. Non si conosce neppure con esattezza la percentuale di soggetti affetti in Italia da apnee notturne; né si investe nella prevenzione e nella terapia di questo disturbo. Anzi, c'è la tendenza a minimizzare culturalmente il problema e a spostare l'attenzione su aspetti legati al benessere del singolo, mentre secondo gli ultimi studi internazionali le percentuali di incidenza della sola Osas sembrano essere in realtà molto più alte di quanto ritenuto finora - fino al 10% delle donne e 20% degli uomini, con punte fino al 30% nel caso di soggetti con più di 45 anni - con una sorprendente correlazione con la bassa condizione socio-economica".

L'esperto ha poi ricordato che "negli Usa, il costo sanitario annuale per un soggetto affetto da apnee notturne - a causa delle sole complicanze cardiovascolari - è doppio se questa condizione non è diagnosticata: circa 2.720 dollari l'anno, contro i 1.384 dollari di un individuo che ha avuto una diagnosi, con stime che raggiungono i 3,4 miliardi di dollari". Insomma, ha concluso Peverini, "l'Osas e i disturbi del sonno rappresentano un serio e globale problema di salute generale la cui percezione di gravità è oggi del tutto inadeguata. Questo determina scarsi investimenti nel settore con limitate prospettive di identificazione, prevenzione, diagnosi e cura e una quasi totale assenza di interventi preventivi, anche di natura normativa, come invece avviene in altri Paesi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza