cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 21:54
Temi caldi

Salute: matrimonio riduce rischi cuore, megastudio su 3,5 mln persone (2)

28 marzo 2014 | 17.34
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos Salute) - Dopo un 'aggiustamento' per età, sesso, razza e altri fattori di rischio cuore-arterie, i ricercatori hanno calcolato che lo stato civile è associato alla malattia cardiovascolare. In particolare, le persone sposate hanno il 5% in meno di probabilità di avere qualsiasi problema al cuore rispetto ai single. Hanno anche l'8%, il 9% e il 19% in meno, rispettivamente, di rischio di aneurisma dell'aorta addominale, malattia cerebrovascolare e malattia arteriosa periferica.

Viceversa, essere divorziati o vedovi è associato a una maggiore probabilità di malattia vascolare rispetto all'essere single o sposati: le chance sono più alte del 3% per qualsiasi malattia vascolare e del 7% per malattia coronarica. Fino ai 50 anni, il matrimonio è associato con il 12% in meno di probabilità di qualsiasi malattia vascolare. Questo numero scende al 7% tra i 51 e i 60 anni e solo al 4% dopo i 61 anni.

"Questi risultati non devono certamente spingere la gente a sposarsi, ma è importante sapere che le decisioni relative alla propria vita privata possono avere importanti implicazioni per la salute vascolare", ha sottolineato Carlos Alviar, della New York University Langone Medical Center.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza