cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 21:54
Temi caldi

Salute: matrimonio riduce rischi cuore, megastudio su 3,5 mln persone

28 marzo 2014 | 17.33
LETTURA: 1 minuti

Presentato a meeting annuale American College of Cardiology

Roma, 28 mar. (Adnkronos Salute) - Nozze salvacuore. Nuova conferma scientifica del fatto che le persone sposate godono di tassi più bassi di diverse malattie cardiovascolari rispetto a coloro che sono single, divorziati o vedovi. Una megaricerca sul tema sarà presentata al meeting annuale dell'American College of Cardiology di Washington, e rivelerà che il rapporto tra unione matrimoniale e minori probabilità di problemi al cuore è particolarmente rilevante prima dei 50 anni.

I ricercatori hanno preso in considerazione ben 3,5 milioni di persone a livello nazionale, di cui era disponibile un database con informazioni demografiche e relative alle malattie cardiovascolari. Di tutto il campione è stata misurata la salute di arterie coronarie, arterie delle gambe, carotidi e aorta addominale.

I tradizionali fattori di rischio cardiovascolare come l'ipertensione, il diabete, il fumo e l'obesità sono risultati simili alla media della popolazione generale degli Stati Uniti. L'età dei partecipanti variava da 21 a 102 anni, con un'età media di 64 anni, e il 63% era donna. Complessivamente, il 69% (2,4 milioni di persone) è risultato sposato, il 13% (477.577) vedovo, l'8,3% (292.670) single, il 9% (319.321) divorziato. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza