cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 05:43
Temi caldi

Sanita': Zaia, quella veneta e' la Ferrari d'Italia

28 marzo 2014 | 17.35
LETTURA: 1 minuti

Treviso 28 mar. (Adnkronos) – “La nostra sanità ed i nostri servizi sociali sono la Ferrari d’Italia, i numeri uno. E tali debbono restare. Dopo gli ospedali aperti di notte, e anche questa è stata una novità assoluta in Italia, fra pochi giorni attiveremo nuovi servizi nei pronto soccorso della regione”. Lo ha annunciato Luca Zaia, presidente della Regione, in occasione della firma di un protocollo d’intesa all'ospedale Bon Bozzola di Farra di Soligo, insieme all’assessore Remo Sernagiotto.

“Ho chiesto alle aziende sanitarie di assumere, con la disponibilità della Regione, giovani appena laureati in medicina che, in sala d’attesa, seguano i pazienti, dando loro tutte le informazioni di cui necessitano e che li accompagnino, se necessario, fino ai reparti – ha spiegato Zaia - In questo modo ci proponiamo di  migliorare ulteriormente l’accoglienza dei due milioni di persone che, ogni anno, accedono ai nostri servizi di emergenza”. "Così non accadrà più - ha assicurato Zaia- che ci siano dei pazienti che protestano per lunghe attese nei pronto soccorso senza ricevere informazioni". “L’informazione, si badi, è un dovere anche quando l’attesa è motivata da urgenze di altri pazienti”, ha concluso il presidente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza