cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 20:54
Temi caldi

Sicilia: a Taormina convegni su registri immobiliari

28 marzo 2014 | 13.30
LETTURA: 1 minuti

Palermo, 28 mar.- (Adnkronos) - Quale la necessità di una corretta informazione nei registri immobiliari, memoria storica delle compravendite? E quale il ruolo del notaio? Particolari casi e questioni saranno affrontate nel corso di due giorni di incontri e dibattiti al San Domenico Palace di Taormina (Messina). Al via i lavori oggi, alle 15.30, con l’intervento del professore Salvatore Mazzamuto, ordinario di Diritto civile dell’Università di Roma Tre. Nel suo intervento introduttivo parlerà di come è cambiata la storia del registro immobiliare dall’Unità d’Italia ai giorni nostri. Tra i partecipanti il Presidente del Consiglio nazionale del Notariato, Maurizio D’Errico, del Comitato regionale Giuseppe Pilato, della Cassa nazionale del Notariato, Mario Mistretta, di Federnotai, Lauretta Casadei, Gabriella Alemanno, vicedirettore dell’Agenzia delle entrate – Area Territorio. Responsabile scientifico del convegno è il notaio Maria Craparotta.

Domani, 29 marzo, la consegna del premio Jacopo da Lentini Un riconoscimento a chi si è particolarmente distinto in campo notarile, giuridico e universitario. E’ il premio " Jacopo da Lentini’, istituito nel 2009 per iniziativa del presidente del Comitato Regionale Notarile della Sicilia, Giuseppe Pilato. Jacopo da Lentini, tra i maggiori poeti della Scuola siciliana, fu anche il "Notaio" ed il consigliere più accreditato presso la corte imperiale di Federico II, il quale lo gratificò del titolo di " Magnifico". Persino Dante, nel XXIV canto del Purgatorio, lo chiama ‘l Notaro’. Il premio sarà consegnato quest’anno a Marina Elvira Calderone, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro. Nel 2009 è stata eletta presidente del Comitato unitario permanente degli ordini e collegi professionali (CUP) per il quale è impegnata a diffondere sul territorio italiano i principi di legalità e di efficienza a cui è improntato il circuito professionale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza