cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 02:31
Temi caldi

Crisi: Bortolussi (Cgia), Visco ha ragione, almeno in parte

28 marzo 2014 | 17.35
LETTURA: 1 minuti

Roma, 28 mar. - (Adnkronos) - “Il Governatore Visco ha ragione: le burocrazie corporative hanno costituito un ostacolo alla crescita del Paese. Ma attenzione: ci sono lobby e lobby. Ci sono quelle che in questi ultimi quarant’anni hanno difeso solo i lavoratori dipendenti delle grandi imprese e del pubblico impiego e quelle che hanno fatto gli interessi delle aziende di Stato e dei capitani di industria. Ci sono anche quelle che rappresentano i piccoli commercianti e gli artigiani. Metterle tutte sullo stesso piano sarebbe sbagliato". E’ questo il commento del segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi, a seguito delle dichiarazioni rilasciate in mattinata dal Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco.

Le prime due, aggiunge Bortolussi, "hanno sempre cogestito il potere; le ultime hanno avuto un potere di veto quasi nullo e spesso venivano chiamate al tavolo della concertazione dopo che il Governo, i sindacati e gli industriali avevano trovato l’accordo il giorno prima”.

“Fa bene il neo Premier Renzi a tirar dritto e concedere poco spazio alla concertazione con i corpi intermedi – conclude Bortolussi - Il dialogo con le parti sociali lo lasci fare ai suoi ministri. Al Premier spetta il compito di decidere per il bene del Paese senza guardare in faccia nessuno”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza