cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 22:03
Temi caldi

Enel: delegazione Parlamento Ue visita impianto modello di Fusina

28 marzo 2014 | 17.37
LETTURA: 1 minuti

il sito produttivo di Venezia simbolo di integrazione con il territorio

Venezia, 28 mar. (Adnkronos) – “La centrale Enel di Fusina rappresenta un'eccellenza italiana, siamo veramente orgogliosi di mostrare all’Europa i nostri risultati in un modello di produzione di energia elettrica in grado di sposare tradizione, integrazione con il territorio, innovazione e sostenibilità”. Sono le parole con cui Fausto Bassi, responsabile Enel Produzione – Unità di Business di Fusina, ha accolto questa mattina i rappresentanti della Commissione Itre – Industria, Ricerca ed Innovazione in visita in alcune realtà industriali particolarmente significative del nord Italia. Erano presenti alla visita Amalia Sartori, Presidente della Commissione, Salvador Sedò i Alabart (Spagna), Paul Rübig (Austria) Judith Merkies (Paesi Bassi), Antonio Correia de Campos (Portogallo) ed Elisabetta Gardini.

Dopo una presentazione generale, la Commissione ha visitato due aspetti emblematici dell’impianto: la centrale sperimentale ad idrogeno e il ciclo di valorizzazione energetica del Cdr – Combustibile da Rifiuto. Grazie all’accordo con gli Enti Locali, l’impianto di Fusina si distingue infatti per il riutilizzo di 70.000 tonnellate annue di Cdr, combustibile derivato dalla raccolta differenziata e dal trattamento dei rifiuti solidi urbani. Si tratta dell’equivalente dei rifiuti prodotti da 300.000 persone, che viene usato al posto del carbone per alimentare le caldaie della centrale consentendo di recuperare il contenuto energetico dei rifiuti e di evitarne al contempo la messa in discarica.

“L’energia è un bene irrinunciabile – ha dichiarato Sartori - ma dobbiamo avere consapevolezza del suo valore e ricercare soluzioni sempre nuove di sostenibilità ambientale. La centrale Enel di Fusina rappresenta ancora oggi un caso unico in Italia ed abbiamo apprezzato e l’intelligente cooperazione tra operatori privati e Amministrazioni pubbliche che hanno creato una sinergia che trasforma un problema, quello dei rifiuti, in un valore che va a beneficio di tutti i cittadini”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza