cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 05:43
Temi caldi

Siria: appello Ong, Onu implementi accesso umanitario

28 marzo 2014 | 17.34
LETTURA: 1 minuti

3,5 milioni persone tagliate fuori da cibo e medicine

Roma, 28 mar. (Adnkronos) - “Non possiamo fermare la guerra ma possiamo alleviare l’immensa sofferenza della popolazione”. Lo affermano le organizzazioni umanitarie in un appello dove chiedono che l'Onu implementi l'accesso umanitario. Si stima che più di 3,5 milioni di persone sono ancora tagliate fuori da cibo e medicine, affermano le 8 organizzazioni umanitarie: Save the Children, Danish Refugee Council, World Vision, Norwegian Refugee Council, Relief International, Handicap International, International Rescue Committee, Hand in Hand for Syria secondo le quali "il Consiglio di Sicurezza deve agire per assicurare che la risoluzione sia immediatamente implementata affinché vengano portati aiuti vitali a milioni di siriani".

“Ho sentito la mia famiglia e i miei amici che sono ancora intrappolati in Siria. Non hanno alcun accesso a cibo e medicine. Le persone hanno una fame nera. Uno dei nostri vicini è andato in coma diabetico perché non c’è più insulina”, racconta un volontario rifugiato in Giordania.

Secondo le Nazioni Unite più di 9,3 milioni di persone hanno disperato bisogno di aiuti all’interno della Siria. “Agenzie umanitarie molto determinate e impregnate sono pronte ad attraversare la linea di guerra, i confini, i fiumi e le montagne per arrivare ovunque ci sia bisogno di alleviare la sofferenza delle persone. Non ci sono scuse per non consentire molte più operazioni di aiuto a cavallo del confine”, dice Jan Egeland, Segretario Generale del Norwegian Refugee Council. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza