cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 03:13
Temi caldi

Difesa: Rete Disarmo, destinare caserme dismesse a fini sociali

29 marzo 2014 | 10.48
LETTURA: 1 minuti

Roma, 29 mar. (Adnkronos) - ''Il Ministero della Difesa ha recentemente impresso un’accelerazione alla dismissione di 385 caserme e presidi di pertinenza del demanio militare, come previsto nell’ambito del federalismo fiscale''. La Rete Italiana Disarmo chiede al Ministero della Difesa ''di esprimersi con chiarezza a favore della valorizzazione sociale dei beni dismessi, e invita i sindaci d’Italia ad aprire processi di partecipazione popolare in tal senso, con particolare attenzione al coinvolgimento dell’associazionismo al fine di poter poi disporre dei beni attribuiti nell’autentico interesse della collettività''.

Rete Disarmo ritiene ''certamente importante segnalare i pericoli ma soprattutto evidenziare le potenzialità che la dismissione comporta. Da una parte - dichiara Martina Pignatti, presidente di Un ponte per... - vediamo il rischio che significative porzioni del nostro territorio finiscano in mano a progetti di mero interesse privatistico, portando a edificazione selvaggia e cementificazione, in nome della necessità di fare cassa per i bilanci degli enti pubblici locali. Dall’altra riteniamo che si apra invece una sfida senza precedenti per la riprogettazione e riconversione a fini civili e di interesse pubblico di spazi precedentemente dedicati ad attività militari''.

Si tratta di ''aree vaste, spesso situate nei centri storici e caratterizzate dalla presenza di spazi verdi, di cui la cittadinanza ha diritto di fruire a fini sociali, culturali e ricreativi, formulando progetti che ripensino lo spazio urbano con modalità partecipative''. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza