cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 17:13
Temi caldi

Roma: incinta denuncia marito per violenze, lui torna a casa e la picchia (2)

29 marzo 2014 | 18.23
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos) - In serata però, intorno alle ore 21, l’uomo è tornato nuovamente nell’appartamento di via Ceresole Reale per riprendere le sue cose. Ad attenderlo fuori della porta ha trovato la suocera, che lo ha invitato a non entrare in casa, ma a quel punto il tunisino ha spintonato la donna, scaraventandola a terra, e dato due calci al portone d’ingresso entrando nell’abitazione.

Una volta dentro si è diretto verso la moglie e l'ha picchiata nuovamente. Fortunatamente la madre di quest’ultima, riavutasi dallo choc subito a seguito della caduta, è riuscita a frapporsi tra i due e ad evitare conseguenze peggiori per la figlia. Nel frattempo sul posto sono intervenuti gli agenti che hanno ascoltato le parti e, ricostruita l’intera vicenda, hanno chiesto all’uomo di seguirli in Commissariato mentre la vittima è dovuta ricorrere ad ulteriori cure in ospedale. Al termine degli accertamenti , sentito anche il magistrato, per lo straniero sono scattate le manette. Maltrattamenti in famiglia l’accusa da cui dovrà difendersi.

Quello di ieri sera non è stato l’unico arresto per maltrattamenti della giornata. Già in mattinata infatti, in via degli Armenti, nella zona del Prenestino, un uomo di 58 anni, A.D.I., romano, era stato arrestato dagli agenti del Commissariato di zona. Il 58enne, nonostante fosse colpito da una misura di divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex moglie, aveva trasgredito a tale misura, minacciandola e offendendola nuovamente. Rintracciato dai poliziotti l’uomo è stato arrestato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza