cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 17:13
Temi caldi

Imprese: Visco 'devono cambiare', Squinzi 'noi primi a innovare'/Il Punto (2)

29 marzo 2014 | 19.13
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos) - Il Governatore di Bankitalia indica anche gli strumenti necessari per vincere la sfida dell'innovazione. A partire dal mercato del lavoro, che deve essere flessibile ma non precarizzato. Perchè, ricorda Visco, "i rapporti di lavoro più stabili possano stimolare l’accumulazione di capitale umano, incentivando i lavoratori ad acquisire competenze specifiche all’attività dell’impresa". In questo modo, spiega, "si rafforzerebbero l’intensità dell’attività innovativa e, in ultima istanza, la dinamica della produttività".

Altro pilastro, per le imprese, deve essere il rafforzamento patrimoniale. "Attraverso una maggiore patrimonializzazione, anche con risorse proprie, gli imprenditori potranno dimostrare direttamente la fiducia nelle prospettive delle loro imprese, così facilitando il reperimento di risorse aggiuntive da intermediari e risparmiatori", suggerisce il Governatore.

Visco, poi, si sofferma sulla cornice che serve alle imprese. "Spetta alla politica creare un contesto istituzionale più favorevole all’attività d’impresa e alla valorizzazione del capitale umano", ricorda. E, in primo piano resta la crescita, in un quadro economico che "resta fragile". Una ripresa "robusta e duratura" costituisce "il necessario presupposto per il progressivo riassorbimento della disoccupazione e per offrire concrete prospettive occupazionali ai cittadini tutti e alle generazioni più giovani in particolare, le più colpite dalle crisi". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza