cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 17:13
Temi caldi

Lavoro: Centrella, quello garantito non esiste piu', flessibilita' anacronistica

29 marzo 2014 | 18.08
LETTURA: 1 minuti

Roma, 29 mar. - (Adnkronos) - "Rendere più flessibile il lavoro e' una scelta anacronistica e dannosa, perché la crisi ha reso precario anche quello che qualcuno ancora si ostina a definire garantito". Lo sostiene Giovanni Centrella, segretario generale dell'Ugl, secondo il quale "inoltre, dopo la Fornero, e' ridicolo continuare a parlare di articolo 18. Chi lo fa dimostra di non conoscere bene le norme o di non avere idee valide per combattere la disoccupazione".

"Se il governo volesse davvero aiutare lavoratori e imprese - conclude il sindacalista - dovrebbe lasciar stare le regole e mettersi seriamente ad investire sulle politiche attive del lavoro e sulle attivita' economiche che possono creare occupazione".

Queste iniziative "non certo altra flessibilità, sono le uniche garanzie che si possono offrire oggi ai giovani. Anche una riforma degli ammortizzatori sociali risulterebbe inutile e dannosa, visto che i governi sono sempre a caccia di risorse per finanziarli".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza