cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 02:31
Temi caldi

Notizie Flash: 2/a edizione - Lo sport (4)

29 marzo 2014 | 15.53
LETTURA: 1 minuti

Roma. ''Napoli-Juventus? Prima pensiamo a battere il Sassuolo, che non sarà facile''. Rudi Garcia chiede alla sua Roma massima concentrazione sulla partita di domani, che anticipa di qualche ora il big match del San Paolo. ''Mi auguro di vincere prima col Sassuolo'', dice il tecnico a chi gli domanda quale sia il risultato ideale per la Roma nello scontro d'alta classifica fra gli azzurri e i bianconeri. ''Se vinciamo ogni risultato sarà positivo perché possiamo prendere punti alla Juve, al Napoli o forse a tutte e due'', fa notare Garcia, che non sottovaluta l'ostacolo Sassuolo a maggior ragione dopo il pareggio dell'andata. ''Ricordo che è stata la prima partita in abbiamo fatto un risultato un po' contrario alle nostre speranze. Tutti dicevano che avevamo vinto prima di giocarla, invece quella partita ha dimostrato che niente è facile. Dobbiamo mettere più del 100 percento per andare là a vincere'', sottolinea il tecnico, prima di sottolineare che il Sassuolo ''è in lotta per la salvezza e ha giocatori pericolosi''. Rimandati a fine stagione anche i discorsi sui rinnovi, il suo come quello del centrocampista Miralem Pjanic: ''Non è il momento di parlare di programmi futuri. Dobbiamo restare concentrati perché c'è una stagione da finire e non abbiamo ancora raggiunto nulla. Faremo di tutto per entrare direttamene in Champions League, è il nostro primo obiettivo. Poi ci sarà tutto il tempo per parlare con Pallotta e Sabatini''. ''Ho rifiutato il rinnovo? Questa è una vostra interpretazione -risponde il francese-. Non è di attualità, sono sotto contratto e anche il mio caso individuale non abbiamo fretta di risolverlo. Sto benissimo qui e per ora non c'è niente di interessante''. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza