cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 22:13
Temi caldi

Notizie Flash: 2/a edizione - Lo sport (6)

29 marzo 2014 | 15.53
LETTURA: 1 minuti

Roma. "Lo abbiamo già detto, ogni partita è determinante. Purtroppo negli ultimi due match non abbiamo fatto bene, per il risultato soprattutto. La prossima considerando la distanza tra noi e il Parma si presenta come una gara decisiva". E' il pensiero del tecnico della Lazio, Edy Reja, alla vigilia del match contro la squadra emiliana fondamentale per la qualificazione all'Europa League, ultimo obiettivo della stagione laziale. Il tecnico di Gorizia, malgrado la sconfitta contro il Genoa è stato comunque soddisfatto dalla prestazione della sua squadra. "Prima del gol abbiamo giocato a ritmi altissimi, abbiamo avuto 12 opportunità di andare a concludere, è mancata la lucidità in fase offensiva. Sono contento di quello che sta facendo la squadra nell'ultimo periodo, arriviamo vicino all'area di rigore avversaria ma non riusciamo a concretizzare". Contro la squadra di Donadoni, Reja avrà diverse assenze a centrocampo a partire da Biglia e Ledesma: "Sono quasi contati i centrocampisti, ho l'opzione Cana ma anche lui come caratteristiche è più di interdizione. I due giocatori non saranno costruttori di gioco, perché mancheranno i due argentini. Abbiamo però ritrovato Mauri, non dico che farà il regista offensivo ma ha le doti per essere un punto di riferimento là in avanti, spero sia in ottima forma. In attacco invece si prevede un turno di riposo per il gioiellino Keita: "Ha giocato tanto ultimamente, ogni 3 giorni. Qualche volta può capitare un calo dal punto di vista fisico. Rientro di Klose? Ha avuto qualche problemino in questo campionato, non è stato bene fisicamente. Spero che da qui alla fine sia in condizione, è un giocatore molto importante sia dal punto di vista qualitativo sia come terminale offensivo". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza