cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 07:02
Temi caldi

Sicilia: Anci a Crocetta, rimpasto necessario ma Marino resti

29 marzo 2014 | 15.50
LETTURA: 1 minuti

"Governatore non perda i pezzi migliori, lavoro assessore non sia buttato al vento"

Palermo, 29 mar. - (Adnkronos) - Il rimpasto del Governo targato Rosario Crocetta è "necessario" per "rilanciare l'attività" dell'Esecutivo. Il governatore deve evitare, però, di "perdere i pezzi migliori, com'è già successo con Luca Bianchi. Il lavoro fatto dall'assessore Nicolò Marino su due problemi importanti che toccano i Comuni, come rifiuti e acqua pubblica, non può essere buttato al vento". Ad intervenire sul tema caldo del rimpasto della Giunta Crocetta è Paolo Amenta, vice presidente di AnciSicilia e sindaco di Canicattini Bagni (Siracusa).

E dal numero due dell'associazione dei comuni siciliani arriva una difesa e un sostegno all'ex pm antimafia chiamato dal governatore nel suo Esecutivo e il cui posto in Giunta sembrerebbe ora vacillare. "Marino ha svolto un lavoro importante e coraggioso - dice - nel fermare il business della privatizzazione dell'acqua, penso al caso SAI8 a Siracusa, riproponendone la gestione pubblica, così come nel piano discariche e nel porre fine agli Ato, strutture 'mangiasoldi' che non hanno risolto il problema rifiuti nella nostra regione".

Occorre, allora, per Amenta "completare questo lavoro" e "non ricominciare daccapo con un nuovo assessore, che avrà di sicuro bisogno di tempo per avviare l'applicazione della legge 9 sui rifiuti nel territorio". I Comuni, su questi due temi che riguardano anche la fiscalità ed i costi da sostenere da parte dei cittadini, assicura il vicepresidente dell'AnciSicilia "credo non siano disposti a perdere ulteriore tempo". da qui l'invito al presidente Crocetta di "salvare una delle esperienze positive del suo Governo, riconfermando la presenza in Giunta dell'assessore Nicolò Marino".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza