cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 08:22
Temi caldi

Calcio: Benitez, con Juve sfida speciale che vogliamo vincere

29 marzo 2014 | 13.05
LETTURA: 2 minuti

'La rosa della Juve e' la piu' forte d'Italia'

Napoli, 29 mar. - (Adnkronos) - "La Juve? In città si sente l'importanza di questa partita. E' una squadra forte, una città forte e tutti vogliono vincere questa partita. Per noi sono tre punti importanti ma è una gara speciale e sappiamo cosa significa per ogni persona a Napoli". Rafa Benitez è pronto per il big match di domani sera contro la Juventus al San Paolo. Il tecnico del Napoli è consapevole della forza della squadra di Antonio Conte ma nelle grandi sfide il suo Napoli si esalta.

"Non mi aspettavo di arrivare alla sfida con questa distanza ma il campionato dipende dalla rosa e quella della Juve è la più forte d'Italia. Lo sappiamo tutti, e lo stiamo vedendo. 20 punti di distanza? E' troppa, se perdi un po' di distanza, la testa conta, ed è più facile fare un errore rispetto ad una squadra vicina a vincere qualcosa. Se hai infortuni e problemi vari diventa difficile raggiungerli. Vogliamo fare un gioco preciso e di qualità e i nostri tifosi ci aiuteranno. Sarà difficile, ma abbiamo fiducia nei nostri mezzi", ha proseguito il tecnico spagnolo in conferenza stampa.

"Come si batte la Juve? Conte sta ascoltando la conferenza e non devo dire troppo. Dobbiamo lavorare tantissimo e farlo non bene ma benissimo per battere la squadra che sta facendo un campionato spettacolare. Oggi mi piace sentire i tifosi e il calore per questa squadra, è una carica per tutti. Noi dobbiamo arrivare ad un punto che la squadra puo' giocare queste gare e sia in grado di vincerle. Sarà sfida scudetto l'anno prossimo con la Juve? E' una domanda pericolosa -aggiunge Benitez-. Questa nostra rosa è buona e sta facendo una bella stagione ma Roma e Juve la stanno facendo meglio e dobbiamo gestire meglio certe gare. Questo significa più qualità e condizione", prosegue Benitez che evita di parlare degli arbitri. "Orsato? Non parliamo degli arbitri, abbiamo molto rispetto. Gli arbitri italiani sono di livello internazionale e noi dobbiamo aiutarli". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza