cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 03:13
Temi caldi

Crisi: Caritas, mappa di 'un universo di disagio', ecco nuove forme poverta' (4)

30 marzo 2014 | 18.12
LETTURA: 1 minuti

Analisi su prospettive e proposte per welfare e politiche pubbliche

(Adnkronos) - Un’ultima parte del Rapporto si sofferma sulle tendenze degli attuali assetti di welfare, evidenziando nodi critici e possibili proposte di miglioramento. Appare positivo, ad esempio, il rifinanziamento del Fondo nazionale per l’autosufficienza, così come l’introduzione del nuovo Isee, il rinnovato 'termometro' nazionale necessario per determinare i livelli di accesso a varie tipologie di prestazioni sociali e assistenziali. Tuttavia, la reale operatività di entrambi i provvedimenti non sarà immediata.

Troppo spesso, fa rilevare il Rapporto Caritas, ''la ratifica legislativa di molte misure non coincide con la loro immediata operatività, determinando incertezza e criticità a processi pur virtuosi di riforma. Incertezze e preoccupazioni si riferiscono al futuro degli aiuti alimentari nel nostro Paese. Come noto, il 31 dicembre 2013 ha chiuso i battenti il 'Pead', il vecchio Programma per la distribuzione di derrate alimentari agli indigenti dell’Unione Europea, sostituito da un nuovo fondo, il 'Fead', che non rientra più nelle politiche agrarie dell’Ue, ma in quelle inerenti il welfare''.

L’avvio del nuovo programma nei singoli Paesi ''sarà condizionato al completamento di un percorso su base nazionale, che prevede la definizione di un Piano nazionale, condiviso con i soggetti coinvolti (Regioni ed enti caritativi); l’approvazione in sede europea del Piano; la definizione da parte dell’Amministrazione (ministero del Lavoro e Politiche sociali) di un Bando per l’accesso dei soggetti erogatori''.L’intero iter dovrà essere poi autorizzato e avallato dall’Unione Europea. ma ''i tempi effettivi dell’intera operazione sono tutti da verificare, ma sono tali da non rassicurare circa il rischio di una eventuale temporanea sospensione del programma''. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza