cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 11:10
Temi caldi

Medicina: avviata a Milano mappatura genomica anomalie autismo (6)

30 marzo 2014 | 12.21
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos Salute) - Vi contribuisce spesso anche l’evidenziarsi sempre più marcato di difficoltà relazionali e cognitive negli anni di asilo. I principali criteri adottati per diagnosticarlo prevedono la rilevazione di quella compromissione qualitativa dell’interazione sociale, della comunicazione mediante il linguaggio e mediante i gesti, nonché i comportamenti ripetitivi o le fissazioni e le difficoltà cognitive già accennate. La sindrome autistica si trova a volte associata ad altri disturbi del sistema nervoso centrale, come l’epilessia o varie sindromi genetiche, quali la sindrome di Rett o di Down.

Dalle linee guida dell'Istituto Superiore di Sanità sulle terapie farmacologiche e riabilitative oggi disponibili, emerge che in attesa dei farmaci del futuro, le terapie di comprovata efficacia "siano ancora poche", spiegano dal Campus. Si tratta soprattutto di terapie comportamentali e psicoeducative, tra le quali alcune prevedono il coinvolgendo dei genitori e non solo del bambino. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza