cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 15:30
Temi caldi

Roma: tentano furto di uno scooter, arrestati

30 marzo 2014 | 14.03
LETTURA: 1 minuti

sequestrati ricambi in box auto adibito ad officina meccanica

Roma, 30 mar. - (Adnkronos) - Numerosi pezzi di ricambio frutto di furto e altri di dubbia provenienza sono stati sequestrati nel box auto di un 21 enne romano che ieri sera, insieme al suo complice, è stato arrestato dagli agenti del Reparto Volanti della Questura in seguito al tentativo di furto di uno scooter. Poco prima delle 22, la chiamata al 113 di un cittadino ha infatti segnalato due giovani che in via Trionfale stavano tentando di rubare un ciclomotore parcheggiato in strada.

Il testimone ha tentato di seguire i due giovani ma, dopo poche centinaia di metri, ne ha perso le tracce indicando comunque alla Polizia la loro direzione di fuga. Poco più tardi, i poliziotti del Reparto Volanti sono riusciti ad intercettare il veicolo in via della Camilluccia, a bloccare i suoi due occupanti, S.A. di 31 anni e F.G. di 21, e sequestrare anche alcuni arnesi atti allo scasso.

Nella perquisizione effettuata successivamente nel box auto di pertinenza dell’abitazione del più giovane dei due, allestita come una vera e propria officina meccanica, i poliziotti hanno sequestrato numerosi componenti meccanici, alcuni risultati rubati ed altri di dubbia provenienza. Il sospetto degli investigatori è che i componenti meccanici e di carrozzeria, riassemblati, potessero essere destinati al mercato illegale e utilizzati quindi per la vendita o le riparazioni di mezzi incidentati. A conclusione degli accertamenti quindi, S.A. e F.A., accompagnati negli uffici del commissariato Prati, sono stati arrestati per il reato di tentato furto aggravato e denunciati per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Nei confronti di quest’ultimo, si è aggiunta poi anche la denuncia per riciclaggio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza