cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 15:44
Temi caldi

Arte: Usa, la National Gallery acquisisce un'altra opera di Piranesi

30 marzo 2014 | 11.23
LETTURA: 1 minuti

A Washington la piu' vasta collezione di incisioni e libri illustrati dall'artista

Washington, 31 mar – (Adnkronos) – E’ La National Gallery of Art (Nga) di Washington ad aggiudicarsi – dopo decenni di sistematiche acquisizioni – la collezione più pregiata al mondo di acqueforti e libri illustrati dal celebre incisore Giovanni Battista Piranesi (1720-1778). Ad annunciarlo è la stessa National Gallery, la prima istituzione museografica degli Usa, rendendo noto l’acquisto di un’altra opera del poliedrico artista settecentesco, architetto e teorico dell’architettura, formatosi con i più grandi vedutisti dell’epoca. Si tratta di una tavola incisa su ambo i lati (“I due lavoratori al tavolo” e il “Frammento di un Leone”) La prima incisione, databile intorno al 1770, e’ un esempio “superbo” – sottolinea la Nga – del tardo stile del Piranesi caratterizzato da un tratto piu’ marcato e da una ricerca piu’ intensa sui corpi dei soggetti invece che sulla loro psicologia. Il “Frammento”, un basso rilievo, raffigura invece un felino disegnato, secondo gli esperti, una decina di anni prima, che peraltro riappare anche nella celebre serie delle “Carceri”.

Le incisioni e le famose stampe dell’artista veneziano dedicate alla Citta’ Eterna sono state oggetto di importanti esposizioni alla National Gallery of Arts, l’ultima di queste, “Canaletto e i suoi rivali”, nel 2011, fu un evento di grande richiamo in tutti gli Usa. Il Piranesi e' stato anche uno dei grandi artisti italiani celebrati nel 2013, Anno della Cultura Italiana negli Usa, con un'ampia mostra delle sue incisioni piu' rappresentative conservate dalla Fondazione Giorgio Cini di Venezia, allestita Museum of Art di San Diego.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza