cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 22:02
Temi caldi

Germania: pornoattrice cacciata da partito neonazi, scene sesso con un nero

30 marzo 2014 | 18.28
LETTURA: 1 minuti

Berlino, 30 mar. (Adnkronos/Dpa) - Il partito neonazista tedesco Npd ha tagliato ogni rapporto con la pornoattrice Ina Groll dopo aver scoperto che aveva girato scene di sesso anche con un attore nero. "L'amore per la patria non è un crimine", proclamava la bionda 28enne sul suo sito Facebook, dove rendeva nota la sua adesione ai principi del Partito Nazional Democratico fra dichiarazioni di stampo xenofobo e foto accanto ai maggiorenti del partito.

L'Npd aveva scelto inizialmente di ignorare il passato della giovane donna, che dal novembre del 2013 aveva deciso di lasciare il porno per dedicarsi alla politica. Giovane e sexy, la Groll figurava molto bene nelle occasioni pubbliche. Ma fra le pellicole realizzate con il nome d'arte di Kitty Blair è spuntato il film con l'attore nero. E diversi militanti del partito di estrema destra hanno aderito ad una pagina Facebook che chiedeva la sua cacciata.

"Di fronte alla crescente inquietudine del partito, i vertici hanno deciso di proclamare persona non grata la signora Groll", si legge in un comunicato diffuso dalla vicepresidenza dell'Npd. La giovane donna avrà ora anche difficoltà a tornare alla vecchia carriera. "Nel cinema porno riceviamo a braccia aperta persone di tutti i colori e tutte le nazionalità. Non i nazisti", ha detto il portavoce del settore in Germania, John Thompson. Gran parte della classe politica tedesca ha finora cercato senza successo di mettere al bando l'Npd, che ha alcuni deputati in due parlamenti regionali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza