cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 21:54
Temi caldi

Usa: pressioni su Jeb Bush per candidarlo a presidenziali 2016 (2)

30 marzo 2014 | 15.15
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos/Washington Post) - Il terzo figlio di George e Barbara Bush deve però combattere con una serie di handicap. Intanto, dopo aver terminato i suoi mandati in Florida, è rimasto praticamente assente dalla scena politica negli ultimi sette anni. Poi rischia di pagare quella che già viene chiamata la "Bush fatigue", ovvero una certa stanchezza dell'elettorato per una famiglia che ha già dato due presidenti. Senza contare il rischio che il tema delle due guerre lanciate dal fratello maggiore torni al centro della campagna elettorale.

Non in linea col partito per quanto riguarda le sue aperture sugli immigrati, Jeb Bush è decisamente conservatore su altri temi: è sempre stato contrario alla riforma sanitaria e il mese scorso, in un discorso in California, ha detto che la disuguaglianza è un problema di mobilità dei lavoratori e non di divario fra ricchi e poveri. E per sostenere, anche finanziariamente, una eventuale campagna elettorale, può contare sulla vasta rete di potenti amici di famiglia. Adesso è ancora troppo presto per dirlo, ma se Jeb si lancerà nell'arena potrebbe trovarsi come avversaria l'ex segretario di Stato Hillary Clinton. Avremmo così una sorta di riedizione del voto del 1992, quando il marito di Hillary, Bill Clinton, sconfisse il padre di Jeb, l'ex presidente George Bush senior.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza