cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 12:02
Temi caldi

Notizie Flash: 2/a edizione - La cronaca (8)

30 marzo 2014 | 18.37
LETTURA: 1 minuti

Roma. Bancomat e carte di credito più sicuri grazie all'invenzione di un maresciallo dei Carabinieri, Giuseppe Finizia del Racis. "Si tratta di una macchina, McDD touch, che consente di decodificare le apparecchiature-killer che vengono installate sugli sportelli bancari Atm per captare fraudolentemente dati dalle carte magnetiche per la loro successiva clonazione. Un'apparecchiatura che potrà essere utilizzata anche a fini forensi", spiega all'Adnkronos l'inventore dell'Arma.L'idea nasce quando il maresciallo si laurea in ingegneria, ''portando alla tesi di laurea un dispositivo elettronico che poteva estrarre dagli skimmer tutti i dati sensibili catturati dalle carte di pagamento - racconta Finizia - poi nel 2012 ho realizzato un nuovo dispositivo che potesse consentire non solo l'acquisizione dei dati dello skimmer pirata ma anche la loro decodifica. Dimostrando così l'uso illegale del dispositivo da parte di chi intenda clonare le carte di credito, quindi provando il crimine e la responsabilità penale dell'indagato".Ad oggi l'invenzione si è perfezionata. Il "McDD touch", (Memory chip Data Dumper touch), è diventato portatile, non ha bisogno di collegamento al pc, e accede direttamente alla memoria dello skimmer pirata. E viene utilizzato in tutte le operazioni in cui si identifica un tentativo di clonazione agli sportelli bancomat e pos. "Ormai è lo standard di riferimento - prosegue il maresciallo - Per ora non in commercio e viene utilizzato solo nelle indagini di polizia giudiziaria". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza