cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 21:25
Temi caldi

Fi: pressing dal territorio, sciogliere nodo nome Berlusconi per amministrative

30 marzo 2014 | 18.00
LETTURA: 1 minuti

Legali divisi su opportunita', malumori fra i dirigenti locali

Roma, 29 mar. (Adnkronos) - Il simbolo di Forza Italia non trova pace. Stavolta i problemi riguardano le prossime amministrative. Manca meno di un mese dalla scadenza del termine per la presentazione delle liste alle amministrative (la scadenza e' il 26 aprile) e il partito non avrebbe ancora deciso se inserire o meno nella scheda elettorale il nome del suo leader, Silvio Berlusconi, ora interdetto dai pubblici uffici dopo la condanna Mediaset passata in giudicato. Un problema non certo di poco conto, visto che i tempi stringono (si vota il 25 maggio) e la campagna elettorale non puo' aspettare.

Tant'e' che dal territorio sta montando il malumore per la mancanza di chiarezza in proposito e tutti attendono un ok per partire con il materiale di propaganda, manifesti, volantini e gadget. Il nodo e' l'opportunita' tecnico-giuridica di una scelta del genere, anche se nessuno mette in dubbio, dal punto di vista politico, l'appeal di un 'brand', risultato arma vincente in tutte le passate sfide elettorali. La pratica e' sul tavolo dei legali del presidente di Fi. In questi giorni, raccontano fonti azzurre, si contrappongono due scuole di pensiero. Secondo alcuni avvocati, il nome di Berlusconi nel logo potrebbe creare problemi di carattere legale, visto che per effetto della sentenza della Suprema e della legge Severino e' stato dichiarato incandidabile e ineleggibile.

A meno che, non venga inserito il nome di uno dei figli e, a quel punto, tutto si sanerebbe e cambiarebbe anche lo scenario sulla futura leadership azzurra. Secondo altri legali il nome Berlusconi va assolutamente messo nella scheda, perche' non creerebbe nessun problema tecnico-giuridico, visto che l'indicazione dell'ex premier come preferenza non inficierebbe il voto, che resterebbe legittimo e inoppugnabile. Nessun problema, invece, per le europee: tutto e' pronto per partire con il nome dell'ex Cav nella scheda, senza 'Silvio' (la riserva e' stata sciolta alla prima riunione del neo Comitato di presidenza del partito.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza