cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 10:14
Temi caldi

F1: Mercedes domina in Malesia, la Ferrari non decolla (2)

30 marzo 2014 | 11.56
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos) - Al semaforo verde, le Mercedes gettano le basi per il double. Hamilton difende la pole position, Rosberg supera Vettel e le Frecce d'argento fanno coppia davanti. Alonso non riesce a difendersi dall'attacco della Red Bull di Daniel Ricciardo e scivola in quinta posizione. Decisamente più complesso l'avvio di Raikkonen, costretto a rincorrere in salita già dopo un paio di giri: contatto con la McLaren di Kevin Magnussen e la gomma sinistra è forata, il finlandese deve tornare ai box e precipita in coda al gruppo.

Al top, Hamilton trasforma la gara in una passeggiata solitaria e dopo 11 tornate ha già 6'' di vantaggio sul compagno-inseguitore. I duelli sono merce rarissima e bisogna accontentarsi delle schermaglie tra Ricciardo e Alonso che, dopo i rispettivi pit-stop, incrociano le traiettorie senza modificare le posizioni. Alla boa di metà gara si arriva senza alcun sussulto e anche il podio assume connotati sempre più definiti.

Vettel è l'unico a tenere un passo paragonabile a quello delle Frecce d'argento, mentre Alonso deve fare i conti con la gestione delle gomme e, al 28° dei 56 passaggi, deve effettuare la seconda sosta ai box per abbandonare le coperture medie e montare quelle dure. A interrompere la monotonia prova Vettel, che a 20 tornate dalla bandiera a scacchi si avvicina a Rosberg. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza