cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 18:17
Temi caldi

Calcio: Antognoni compie 60 anni e Firenze gli regala chiavi della citta' (2)

30 marzo 2014 | 10.55
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos) - Una carriera contrassegnata da due gravi infortuni, il primo nel 1981, in uno scontro di gioco con il portiere del Genoa Silvano Martina, dove riporta una frattura alle ossa craniche, il secondo tre anni dopo in uno scontro con Luca Pellegrini della Sampdoria che gli causa la frattura scomposta del perone e lo costringe a saltare l'intera stagione 1984-85.

"Gli infortuni sono stati i momenti più brutti ma in una carriera di quasi vent'anni ci possono stare", commenta il campione del mondo di Spagna 1982. Il 25 aprile 1989 lascia il calcio giocato. Per la gara d'addio si stipano, in uno Stadio 'Artemio Franchi' in rifacimento, 40.000 tifosi, ai quali un Antognoni commosso regala un lungo ideale abbraccio durante il giro di campo a fine partita.

Torna a Firenze da dirigente per iniziare una carriera che con bassi (retrocessione al termine della stagione 1992-93) e alti (acquisto Rui Costa) continua fino al 2001. Un'avventura che Antognoni che considera chiusa: "Credo che ormai dopo 13 anni le possibilità di tornare a lavorare nella Fiorentina siano davvero poche. Una chiamata di Della Valle? Bisogna chiederlo a lui perché non me la fa, ha scelto così e devo accettarlo. Sotto la gestione dei Della Valle la Fiorentina sta facendo molto bene e la squadra nelle ultime stagione è stabile nell'elite della Serie A. Io comunque collaboro da qualche anno con il settore giovanile della Nazionale e sono contento così". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza