cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 22:13
Temi caldi

Ambiente: Isde, a rischio equilibrio biologico lago Vico, interventi urgenti

31 marzo 2014 | 18.46
LETTURA: 1 minuti

Acquedotti Comuni di Caprarola e Ronciglione sono riforniti da queste acque

Roma, 31 mar. (Adnkronos Salute) - I medici per l'ambiente dell'Isde lanciano l'allarme sul "processo di eutrofizzazione del lago di Vico e sul rischio sanitario connesso con l'uso dell'acque del bacino captate in misura preponderante dai Comuni di Caprarola e Ronciglione". Il coordinamento dell'Alto Lazio dell'Associazione italiana medici per l'ambiente (Isde) ha presentato una segnalazione-esposto a tutti gli organi competenti regionali e nazionali in relazione alle problematiche ambientali connesse al persistere del processo di eutrofizzazione del lago di Vico. "Da anni si susseguono ordinanze di non potabilità che attestano il potenziale rischio per la salute dei cittadini che possono essere esposti - ricordano gli esperti dell'Isde - alle sostanze tossiche e cancerogene presenti nelle acque, attraverso il loro uso per bevande, preparazioni alimentari, per fini igienico-sanitari e con il consumo di fauna ittica proveniente dal lago".

Nell'esposto l'Isde rilancia la necessità di un'informazione ampia e diffusa: ai cittadini, negli studi medici, nelle scuole, negli ambulatori della Asl e nell'ospedale di Ronciglione. L'inizio immediato di un monitoraggio di lungo periodo relativo allo stato di salute delle persone e in particolare dei bambini. Infine, "screening gratuiti per le popolazioni esposte al cosiddetto 'effetto cocktail' - aggiungono i medici - determinato dall'esposizione contemporanea a più cancerogeni e sostanze tossiche presenti nelle acque del lago, in particolare arsenico, metalli pesanti, pesticidi e microcistine algali".

Il lago di Vico per le particolari e pregiate caratteristiche del suo ecosistema è stato classificato come sito d'importanza comunitaria. Secondo l'Isde, i due Comuni interessati "continuano a mostrare l'inadeguatezza dei sistemi di potabilizzazione nel garantire costantemente, completamente ed efficacemente acque che rispondano alle caratteristiche di potabilità e salubrità secondo quanto previsto dalla legge". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza