cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 08:30
Temi caldi

Marina Militare: firma accordo con quella americana su biocarburanti

31 marzo 2014 | 11.58
LETTURA: 1 minuti

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - Mercoledì alle 15 presso la Biorefinery Eni di Porto Marghera, il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio Giuseppe De Giorgi e il segretario della Marina degli Stati Uniti d’America Ray Mabus, firmeranno l'accordo di cooperazione, in occasione dell’imminente avvio della produzione nazionale di biocarburanti da fonti sostenibili certificate. Lo riferisce una nota della Marina Militare che "è la prima in Europa a sperimentare operativamente il green diesel, in anticipo anche rispetto alla scadenza europea che prevede l’uso del 10% di frazione bio entro il 2020”.

Obiettivo dell’accordo l'interoperabilitá dei carburanti di nuova generazione per le navi e per gli aeromobili: le due marine hanno sperimentato con successo nei mesi scorsi miscele al 50% bioderivate e i risultati sono di grande auspicio anche per le altre marine dell'Alleanza Atlantica, riducendone la dipendenza dal petrolio. A rappresentare l’Eni sarà il Vice Presidente Esecutivo del settore Ricerca, Sviluppo tecnologico e Progetti di Eni Refining & Marketing, ingegnere Giacomo Rispoli.

La frazione di qualità premium si produrrà in scala industriale presso la biorefinery Eni di Venezia a partire da Aprile 2014. La biorefinery di Venezia è il primo esempio al mondo di raffineria petrolifera convertita per produrre biocarburanti da oli vegetali, anche di seconda e terza generazione: un risultato industriale con importanti ricadute sul territorio, che trasforma il tradizionale sistema della Raffineria in un nuovo ciclo “verde”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza