cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 23:34
Temi caldi

** Notiziario servizi pubblici ** (14)

31 marzo 2014 | 08.30
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos/Ign) -

Trasporti: Venezia, Guardia Costiera smaschera i taxi sovra potenziati

Coordinate dalla Procura della Repubblica di Venezia, continuano le indagini da parte dei militari della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Venezia riguardo alla motorizzazione delle unità navali iscritte negli Uffici dell'Autorità Marittima utilizzati per lo svolgimento del servizio di trasporto pubblico non di linea.

Le indagini sono partite dal sospetto maturato circa le performanti prestazioni ottenute dai motoscafi durante la navigazione effettuata nella laguna di Venezia unita all'analisi approfondita effettuata riguardo alle caratteristiche dei motori installati a bordo. Con un lungo lavoro di ricerca sono state individuate diverse figure riconducibili ad aziende operanti nel settore della distribuzione dei motori marini, e navali importati e distribuiti in Veneto e Friuli Venezia Giulia mediante certificazioni riportanti dati tecnici non attendibili rispetto ad alcuni parametri analizzati dal pool investigativo della Guardia Costiera.

Nel corso delle indagini i militari della Guardia Costiera si sono avvalsi anche di esperti nel settore dell'ingegneria elettronica applicata ai motori. La prima fase dell'operazione ha riguardato perquisizioni e sequestri effettuati dai militari del Comando di Venezia direttamente presso società in provincia di Bari e Foggia, con il supporto degli Uffici della Direzione Marittima di Bari ed in provincia di Venezia, rivolte alla ricerca ed all'assicurazione delle fonti di prova. E' scattata quindi la seconda fase dell'operazione che ha riguardato controlli in mare e sul territorio veneziano, ancora in corso. Finora sono stati sottoposti ad indagini 39 motoscafi. Le indagini continuano. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza