cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 18:57
Temi caldi

Palermo: sindaco, cammino citta' non fermato da mafiosi atti vandalismo

31 marzo 2014 | 16.51
LETTURA: 1 minuti

Palermo, 31 mar. - (Adnkronos) - "La notizia dell'incivile raid contro il Centro Giovani di Borgo Nuovo è la conferma che certi palermitani, anche organizzati per gruppi, mirano a non far decollare il futuro di questa città. Dietro loro si nascondono subdoli soggetti che manovrano altri con lo scopo di fermare ogni buona iniziativa di crescita e ogni buona struttura educativa e di sostegno come è il Centro Giovani, tassello importante per molti ragazzi e per molte famiglie e per la sempre più crescente riqualificazione del quartiere di Borgo Nuovo". Lo ha dichiarato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dopo il raid vandalico al Centro Giovani di Borgo Nuovo.

Il primo cittadino ha anche allertato il comandante della Polizia Municipale, Vincenzo Messina, per l'invio sul posto di alcune pattuglie per rafforzare i controlli. "E' ovvio che questa gente prima o poi capirà - ha aggiunto Orlando - che non sono questi vigliacchi e mafiosi atti di vandalismo a fermare il cammino della città e della sua Amministrazione e faremo di tutto per riorganizzare il Centro nel più breve tempo possibile per essere definitivamente fruibile dai ragazzi e dalle famiglie disagiate del quartiere".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza