cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 17:46
Temi caldi

Roma: Anticoli (Cna), Caffe' della Pace non e' salvo, attenzione resta alta

31 marzo 2014 | 17.31
LETTURA: 1 minuti

'Confusione generata ha bloccato la raccolta di firme'

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - “Il Caffè della Pace non è salvo, e la confusione generata all’indomani dell’incontro tra la proprietà, il prefetto Giuseppe Pecoraro, i senatori Daniela Valentini e Maurizio Gasbarri e l’assessore per Roma Produttiva Marta Leonori ha bloccato la raccolta di firme”. A precisarlo è Giulio Anticoli, presidente dell’associazione Botteghe Storiche e di Cna Roma Città Storica.

“La confusione generata - sottolinea - crea un grave danno al lavoro che stiamo svolgendo da oltre un anno, distraendo l’attenzione al problema e ha di fatto bloccato la spontanea deposizione delle firme (che hanno superato quota ottomila)".

"L’appuntamento è all’8 aprile: stiamo organizzando insieme alla presidente del I municipio, Sabrina Alfonsi, per quel giorno un presidio davanti allo storico Caffè - conclude Anticoli - Mi auguro che l’attenzione resti alta e la mobilitazione vada avanti finché non avremo la certezza della continuità di un marchio storico così importante per la città”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza