cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 03:13
Temi caldi

Sanita': Ciocchetti (Fi), folle chiusura medicina nucleare S. Eugenio di Roma

31 marzo 2014 | 17.03
LETTURA: 1 minuti

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - ''Il nuovo dg della Asl rm C dal 4 aprile chiude il dipartimento di Medicina Nucleare dell'ospedale S. Eugenio. E’ una scelta folle e sbagliata che mette in crisi la diagnostica e la cura di varie patologie e di specialità mediche e chirurgiche''. E' quanto afferma in una nota Luciano Ciocchetti, esponente di Forza Italia.

''Entrano così in crisi attività come ematologia, oncologia medica e chirurgica -sottolinea Ciocchetti- Non si possono fare scintigrafie e diagnostiche per cancro del seno e per urologia. Mentre il Prof. Saitto distrugge il S. Eugenio e la grande professionalità dei suoi medici e paramedici e penalizza i pazienti, cosa fanno la regione e il suo presidente Zingaretti?''.

''Altro che rivoluzione della sanità -conclude- Il risparmio viene fatto sulla pelle dei pazienti. Chiediamo l'immediata riapertura della medicina nucleare. E il rispetto di medici , paramedici e pazienti''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza