cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 05:43
Temi caldi

Sanita': lo studio, 42% medici Ssn e' over 55 (2)

31 marzo 2014 | 14.29
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos Salute) - ''Basti pensare - aggiunge il sindacalista - a figure professionali che necessitano di elevata attenzione e concentrazione, come i chirurghi e gli anestesisti. Da un lato bisogna valorizzare in modo appropriato l'esperienza professionale, dall'altro bisogna assumere i giovani medici necessari a garantire i livelli essenziali di assistenza, a partire dai percorsi di stabilizzazione dei 10 mila medici precari, annunciati con un Dpcm da mesi impantanato tra i ministeri della Salute, della Funzione pubblica e dell'Economia".

Secondo il segretario nazionale Fp-Cgil Medici, "serve investire nella formazione e dare giuste prospettive di occupazione. Per i 10 mila giovani che avranno accesso alle facoltà di medicina superando lo sbarramento del numero chiuso, sui 69 mila che si preparano al test dell'8 aprile, si prospetta un futuro paradossale: meno della metà, una volta raggiunto l'obbiettivo della laurea, potrà concorrere per l'accesso al servizio pubblico. A fronte di 9 mila medici laureati, infatti, sono disponibili 3500 contratti di specializzazione e 900 borse di studio per la formazione specifica in medicina generale. Un percorso a ostacoli per i giovani medici. Superato il traguardo - conclude Cozza - spesso ci sono la disoccupazione o l'emigrazione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza