cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 09:38
Temi caldi

Tumori: italiani scoprono gene 'drago', contrasta crescita cancro (2)

31 marzo 2014 | 13.11
LETTURA: 1 minuti

Prossima sfida ripristinarlo in neoplasie dove manca sua azione inibitrice

(Adnkronos Salute) - "Il dato riscontrato - spiega Massimo Broggini, responsabile del Laboratorio di farmacologia molecolare dell'Irccs Mario Negri - ci dice che in diversi tumori la diminuzione dei livelli di Drago è direttamente correlata all'aggressività del tumore, a conferma del suo potenziale ruolo come oncosoppressore. I risultati ottenuti aggiungono un tassello alle funzioni antitumorali di p53 e, vista la regolazione molto stretta dei livelli di Drago, la prossima sfida è trovare strategie per ripristinarne la sua presenza in tumori dove è venuta meno la sua funzione di contrasto della crescita tumorale".

La proteina p53 ha come funzione principale quella di attivare un numero elevato di geni in grado di agire da esecutori di comandi a diversi livelli, come ad esempio nel controllo del ciclo cellulare, della morte cellulare programmata, nei meccanismi di riparazione del danno al Dna. In presenza di danni esterni, questa proteina viene attivata e induce una serie di meccanismi protettivi che portano alla riparazione, quando possibile, oppure all'eliminazione della cellula danneggiata prima che questa possa trasmettere il danno alle cellule figlie.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza