cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 10:56
Temi caldi

Credito: Puglia, con tranched cover per imprese innovative in arrivo 215 mln

31 marzo 2014 | 20.50
LETTURA: 1 minuti

Bari, 31 mar. (Adnkronos) - Duecentoquindici milioni per fare credito alle imprese pugliesi che innovano. A quelle aziende, cioe', che investendo sulla conoscenza, sull'innovazione e sullo sviluppo tecnologico, anziche' sui beni immobili, hanno difficolta' ad ottenere finanziamenti bancari per le scarse garanzie generate dai loro investimenti immateriali. E' questo l'effetto ottenuto con il secondo avviso del Fondo Tranched Cover, strumento di garanzia per il sistema finanziario, del valore complessivo di 20 milioni di euro, gestito dalla societa' regionale in house 'Puglia Sviluppo Spa'. Le novita' sugli esiti dello strumento sono state illustrate dal presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, dall'assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone, dal direttore generale di Puglia Sviluppo Spa Antonio De Vito, dai rappresentanti di tre istituti bancari e di un confidi: Gabriele Gori, responsabile Area Corporate della Banca Monte dei Paschi di Siena; Gianluca Jacobini, vice direttore generale della Banca Popolare di Bari e Davide Melega, direttore Crediti della Banca Popolare di Puglia e Basilicata; da Teresa Pellegrino, direttore generale di Cofidi Puglia.

''I risultati della seconda edizione del Tranched Cover - afferma l'assessore allo sviluppo economico Loredana Capone - rappresentano il nuovo traguardo della battaglia della Regione Puglia contro il 'credit crunch', la stretta del credito causata dalla recessione, che sta mettendo in ginocchio imprese e famiglie. La Puglia e' la seconda regione in Italia dopo il Veneto ad ad aver adottato il Tranched Cover, ma e' la prima per il volume del portafoglio attivato, 215 milioni appunto, contro i 128 del Veneto''. Ad aggiudicarsi le risorse del secondo avviso, che vale da solo 12,5 milioni di euro, appunto i tre istituti di credito.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza