cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 03:01
Temi caldi

Def: Renzi 'da giovedi' stretta finale', verso pil +0,8%/Adnkronos (2)

31 marzo 2014 | 20.18
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos) - Intanto il ministero del Tesoro lavora alacremente sul reperimento delle risorse per finanziare le misure, in primis i 7 mld di euro per tagliare l'Irpef ai redditi più bassi che si tradurranno in 80 euro in più in busta paga dal 1 maggio. Anche in questo caso, è Renzi a indicare la scadenza. Il Dl sarà esaminato dal Cdm nella "settimana di Pasqua".

Altra assicurazione, proprio sulle coperture. "Nessun aumento della pressione fiscale", garantisce il presidente del Consiglio. Accantonata l'ipotesi di utilizzare il margine di indebitamento entro il 3%, le coperture saranno garantite tutte da tagli della spesa.

Un'idea, quella di spingere il disavanzo ai limiti della zona rossa, riposta nel cassetto dopo le trasferte in Europa del premier Matteo Renzi, e che in ogni caso richiederebbe il via libera del Parlamento e della Commissione europea. Una scelta obbligata quella del governo anche alla luce dell'entrata in vigore, dal prossimo anno, del Fiscal Compact che imporrà l'obbligo del pareggio di bilancio e comunque un eventuale deficit strutturale non dovrà superare lo 0,5% del pil, mentre il debito pubblico andrà tagliato di un ventesimo ogni anno della parte eccedente il 60% del pil. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza